POTESTÀ D’IMPERIO: LECITA O ECCESSO DI POTERE?

Tutti, dalla nascita, abbiamo il nostro “superiore”, ma papà e mamma non li abbiamo visti con tale significato. Ci siamo sentiti uniti nel loro abbraccio e nella loro protezione.

 

La vita, però, offre situazioni così tanto diverse che per una sua migliore funzionalità è stata creata la scala gerarchica che di fatto pone ciascuno su un livello necessario al buon funzionamento di tutto, e lo accettiamo.

 

Tuttavia, non accettiamo il senso del potere assoluto, della forza imposta, della violenza anche verbale o delle intimazioni psicologiche – tra l’altro vietate dalla legge – sempre meno “interventista” nonostante il palese mobbing, stalking e phishing.

 

Lo Stato italiano possederebbe “potestà d’imperio”, quel potere assoluto che supinamente la popolazione accetta senza saperne niente della sua esistenza se non attraverso gli effetti visibili: polizia, carabinieri, guardia di finanza, esercito. 

 

Da dove trae origine quel potere? Chi glielo ha concesso? È naturale che esista?

Riusciremo mai a fare a meno di tale potere egemone? Quali cambiamenti si dovranno attuare?

 

Conosci meglio l’argomento. Scarica il file qui sotto, ricco di referenze e immagini.

 

DOWNLOAD